La Cerealtecnica Mestroni Enni & C. snc nasce nel 1981, come continuazione in proprio dell’attività, svolta fino a quel momento, come filiale del Consorzio Agrario di Udine.

Tutto ebbe inizio subito dopo la prima guerra mondiale quando Angelo Mestroni, padre di Enni, iniziò un piccolo commercio di prodotti per l’agricoltura: solfato di rame, guano del Cile e qualche concime e granaglie di cereali; a quel tempo non esistevano ancora i mezzi tecnici destinati alla produzione agricola: stava per iniziare la grande rivoluzione agricola.

Negli anni cinquanta Enni, il papà di Alberto e Loreto, raccolse il testimone, iniziando un’importante collaborazione con il Consorzio Agrario di Udine; partiva in quel momento la grande meccanizzazione, per cui la crescita dell’Azienda si realizzò grazie alle vendite di trattori e di tutte quelle attrezzature indispensabili ad un’agricoltura moderna. Furono anni di intenso lavoro, con notevoli soddisfazioni, finché giunti ai primi anni ottanta, la famiglia Mestroni decise di mettersi in proprio e fondò La Cerealtecnica.

Nel frattempo Loreto, che si era laureato in Scienze Agrarie, dopo un’importante esperienza alle dipendenze della ditta chimica francese Rhone-Poulenc, agli inizi degli anni novanta si inserì nell’azienda di famiglia. Allora iniziarono i primi rapporti commerciali con la vicina Austria, in particolare con la Carinzia.

Da quel momento in poi vi fu un continuo crescere dell’attività commerciale, volta in particolare alla diffusione delle tecniche più innovative dal punto di vista agronomico, sia nel campo della nutrizione che della difesa delle coltivazioni, oltre al ritiro e stoccaggio delle produzioni agricole. La stessa filosofia venne quindi allargata a tutta l’Austria anche se si è poi consolidata in particolare in Carinzia.

Oggi La Cerealtecnica è esclusivista per l’Austria di alcuni prodotti per la concimazione delle grandi colture, e contemporaneamente è esclusivista per l’Italia del catalogo prodotti della Karntner Saatbau di Klagenfurt, società sementiera, che produce sementi di frumento, orzo, segale, triticale, semi di soia e di piselli, ed un’importante linea di sementi speciali per inerbimenti di alta quota.

Nel 2004 viene costituita in Slovacchia La Cerealtecnica s.r.o. sk, con l’obiettivo di trovare occasioni di interscambio commerciale con la Repubblica Slovacca, a quel tempo risale la partecipazione in Farma Biely Sokol, impresa agricola, che coltiva circa 1.000 ettari sul confine ungherese. Nello stesso anno viene fatta una società in Austria, la Agro Produktion GmbH, partecipata al 49%, con lo scopo di prendere in affitto alcune centinaia di ettari di terreno in Carinzia.

Come conseguenza dello sviluppo delle aree di attività e per rispondere alle cresciute necessità di gestione delle produzioni agricole dirette e indirette, La Cerealtecnica nel giugno del 2008 ha acquistato un impianto di essiccazione e stoccaggio cereali, situato nella vicina regione Veneto, nel comune di Noventa di Piave. Tale struttura, di discreta dimensione e capacità, è posta in una posizione assai strategica, sul confine fra le due provincie di Treviso e Venezia, a circa due chilometri dall’autostrada A4.

Sempre, a Mereto, nel 2008 La Cerealtecnica ha ottenuto la certificazione come Centro di raccolta biologico, per rispondere alle nuove richieste di tale settore, che tuttora sta crescendo, e sul quale ci stiamo impegnando per poter rispondere alle Aziende Agricole del Friuli, che sempre più numerose scelgono il biologico.

In sintesi la nostra visione per l’agricoltura è indirizzata verso le produzioni di qualità e di eccellenza, comunque tutte quelle che rispondono a precise e puntuali richieste del cittadino che vuole nutrirsi in maniera corretta, al mondo dell’agroindustria locale di qualità, alle produzioni di nicchia, sempre accompagnata dalla caratteristica di sapersi distinguere e identificare rispetto tutte le diverse altre produzioni che giungono sulle nostre piazze.